La mia prima volta, da sola in un pub.

Classica scena da film: una persona da sola che entra, si siede al bancone del bar e ordina una birra. Prima avrei detto “che tristezza!“, ora dico: “l’ho fatto anch’io!” con taaaaanta soddisfazione. E sì, mi darei anche una bella pacca sulla spalla. Brava Sillygoose.

Venerdì era stata una giornata intensa, una di quelle in cui vorresti fare mille cose e poi niente,  tra le tante ti manca QUELLA persona, apri Instagram e vedi i tuoi amici che stanno facendo serata insieme e ti senti maledettamente sola e triste. Le tue colleghe avevano altro da fare. “Fanculo!” mi sono detta  “Sono venuta in America da sola, vivo da sola, mi mantengo da sola, viaggio da sola e non posso andare a bere una birra da sola? Ma per favore! ” Così alle 21,00 ho preso la macchina e sono andata alla birreria che amo di più, un Irish pub a qualche miles away .

Per chi non l’avesse mai fatto, dico subito che uscire da soli non è semplice e non è neanche la cosa più bella al mondo specialmente per chi ama uscire con gli amici come me. Ma in America andare a bere una birra da soli non è una cosa strana come potrebbe sembrare, invece, in Italia. E mentre ero lì, da sola, con la mia Guinness che guardavo le Olimpiadi invernali  e of course qualche partita del men’s Basketball ero soddisfatta. Intorno a me americani rumorosi, con le loro grasse risate e birre, tante birre. Piccola parentesi, ma avete notato quanta birra un americano è in grado di bere senza essere neanche brillo? Caspita! E poi chi ha detto che noi italiani siamo tra quelli che parlano so loud al mondo? In quel pub c’era un caos BESTIALE.

A fine serata un gruppo ha iniziato a suonare e lì ho capito di aver fatto la scelta giusta. A mezzanotte, tornando a casa, ero soddisfatta…perché vivere da Expat significa anche imparare a bastarti, imparare a non dipendere da qualcun altro, imparare ad oltrepassare i tuoi limiti (mentali o fisici che siano). Ed è bellissimo. 

Il resto si sistemerà, prima o poi.

“La Vita non è uno spettacolo muto o in bianco e nero. E’ un arcobaleno inesauribile di colori, un concerto interminabile di rumori, un caos fantasmagorico di voci e di volti, di creature le cui azioni si intrecciano o si sovrappongono per tessere la catena di eventi che determinano il nostro personale destino.”

Oriana Fallaci

Qua sotto troverete anche qualche video della serata.

 

Un abbraccio,

The Sillygoose

 

Annunci

5 risposte a "La mia prima volta, da sola in un pub."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...