New York City – Cosa mettere in valigia?

The Sillygoose, lo sapete, odia fare la valigia… anche solo pensare a cosa mettere in valigia la fa stare male, ma soprattutto alla fine porta sempre roba inutile per colpa di quel “non si sa mai“, “e se piove?“, “e se mi sporco?” “e se fa più freddo del previsto?” come se negli altri posti del mondo non ci fossero negozi o cose del genere.

In questo post vi parlerò di cosa mettere in valigia se venite in vacanza a New York, ma non perché sia stata brava a fare la valigia la prima volta che sono venuta qua, ma perché vivendo qua so benissimo cosa avrei dovuto portare e che non ho portato.

Ragazze, mi riferisco a voi perché tanto lo sappiamo che agli uomini non gliene frega niente di indossare la solita maglietta di cento anni fa o quella tshirt che voi tanto odiate per l’intera vacanza. Loro con 3 paia di mutande, 3 paia di calzini, i jeans, 1 camicia, 2 magliette sono contenti, mentre noi…

Allora….Vediamo se riesco a farvi entrare nel mood americano…Innanzitutto, partiamo dal concetto che qua nessuno si veste bene. LOL. Prendete il vostro fidanzato come esempio: guardate lui e i suoi amici e fate la valigia come la farebbe lui.  Oppure se siete nella mia stessa situazione e non avete un fidanzato da prendere come esempio….avete presente quando vedete i VIP paparazzati mentre fanno la spesa in pigiama o roba orrenda? E voi dite “Ma poverini, li hanno beccati proprio nel momento peggiore!” NO. Quello è lo style: benvenuti in America!

Rido a pensare a quando sono partita per la prima volta e mi sono portata degli outfit carini (non che sia Chiara Ferragni, badate bene!) ma ecco, avevo portato roba che in Italia è molto cool. Ma qua, in mezzo a gente che va in giro con magliette con il logo della ditta che gli ha riparato il forno di casa, e che va in giro con le infradito anche ad ottobre, è tutto sprecato!

 

Comunque,  se venissi io a NYC in vacanza metterei queste cose in valigia:

 

  • scarpe da ginnastica comode

perché quando si viene in vacanza a NYC fare 10-15 km a piedi al giorno è nella norma! 

 

  • vestiti comodi: tshirt, felpe e leggins/pantaloni neri leggeri di Tezenis

da un posto ad un altro, tra un ferry e la subway, tra una panchina e l’altra vi serviranno solo cose comode e molto easy. In più vestirsi a strati in questa città è un must: le temperature cambiano da un locale ad un altro e la metropolitana può essere afosa e calda come uno dei gironi dell’inferno o fredda come il Polo Nord, quindi avere a portata di mano una felpa o una sciarpina fa sempre comodo, così come vi farà comodo avere una tshirt sotto alla felpa invece della maglietta della salute o il reggiseno supersexy di VS (whoops! non vi è mai capitato?)

 

  • 1-2 vestitini + tacchi o vestiti più eleganti per qualche serata sui rooftop bars

Ladies and Gentlemen, non ditemi che non volete farvi una foto su uno dei rooftop più glamour di Manhattan con in mano un bel Martini e poi postare su Instagram con tanto di  #ciaopovery perché non ci credo. Ad ogni modo, se volete fare una cosa del genere, ricordatevi di portare qualcosa di più elegante…anche perché nella maggior parte dei rooftop c’è la selezione all’ingresso!!!!

 

  • 1 asciugamano + 1 costume 

Mai dare per scontato che a New York non si possa fare il bagno in piscina anche a Dicembre, quindi portatevi un asciugamano di quelli leggeri in microfibra e un costume e siete tranquilli.

 

  • giubbino di pelle/ 100 grammi/ giacca da spedizione per il Polo Nord

Tutto dipende dalla stagione, ovviamente. Controllate le previsioni la settimana prima di partire E DIMENTICATELE. New York è una stronza per quanto riguarda il meteo: il tempo può cambiare da un momento all’altro e per questo vi consiglio di portare un 100 grammi (non da giugno a metà agosto) perché veramente “qui non si sa mai”. Ma soprattutto lo sbalzo termico che c’è tra il pomeriggio e la sera è una cosa terribile. Si passa dai 26 ai 18 gradi con una facilità tale che rimango TUTTORA sbalordita a volte.

Se venite d’inverno, sentite gli eschimesi cosa si mettono e portatelo con voi. D’inverno a NY specialmente in Downtown c’è un vento pazzesco.

 

  • borsa possibilmente a tracolla e con cerniera + 1 più piccola da sera 

Molte volte mi è capitato di vedere ragazze in giro con le borse “a secchiello” o comunque quelle senza cerniera perché “sono fashion”, E POI ESSERE SCIPPATE. Not a very smart move, I’d say. Ma si sa, non è colpa loro “la moda vuol’essere moda” diceva qualcun altro anni fa. Comunque The Pineapple vi consiglia di indossare una tracolla con la cerniera soprattutto se non siete mai stati a NYC before. Devo ammettere che in questa città ci si sente molto sicuri, ci sono policemen ad ogni angolo ma è sempre bene stare attenti e tenere la borsa sempre sotto controllo.

 

  • Lasciate un po’ di spazio libero in valigia perché acquisterete un sacco di vestiti, già lo so! Macy’s, Victoria’s Secret, Forever 21, negozio dove si trovano le scarpe di Steve Madden scontatissime, etc… Lo so, vi conosco!

 



CONSIGLI UTILI PRIMA DI PARTIRE….

  • avere 200 – 250$ in contanti

dollar-499481_640.jpg

E’ vero che venite in America, è vero che qua si ha la possibilità di utilizzare le carte di credito anche per acquisti pari a 1$, ma per certe cose questo Paese è ancora molto retrò.

Ad esempio, ancora in molti negozi si paga in contanti, alcune tip (mance) sono in contanti e poi è sempre bene avere un po’ di dollari in tasca in generale, anche perché a volte alcune carte di credito non funzionano.

 

  • copia passaporto + foto del passaporto + carta d’identità + patente nel cellulare

IMG_7143La questione documenti non è mai uno scherzo, ma qua è fortemente sconsigliato viaggiare con il passaporto in tasca. E’ invece altamente consigliato fare una foto ai vostri documenti con il vostro cellulare e fare una copia e tenerla in borsa o in tasca (facendo sempre attenzione a non perderla) perché in molti locali vi chiederanno un documento e voi non volete precludervi la possibilità di bervi una birra o di entrare in un bar solo perché non avete avuto voglia di fare una copia dei documenti, vero?

  • questione SIM CARD – Offerte varie per il cellulare

Controllate con l’operatore (Tim, Vodafone, Wind, Poste Mobile, la mamma, la zia o chi volete) del vostro telefono che non ci siano costi che vi verranno applicati una volta atterrati qua oppure valutate la possibilità di attivare un’offerta.

iphone-410324_640E’ vero a Manhattan ci sono numerose reti wifi, ma non date la cosa per scontato perché  molti posti come Central Park o altri quartieri non sono coperti dalla rete wifi e se dovete utilizzare Google Maps siete nella m….ehm…cacchina. Parola di chi si è trovato in questa situazione!

Altrimenti potete acquistare delle SIM card anche qua, già all’aeroporto trovate degli information points che vi potranno aiutare. I maggiori operatori qua sono Verizon, At&T e T-Mobile ma la cifra che si paga da queste parti per un tot di giga di internet e le chiamate e messaggi si aggira intorno ai 45$ al mese. Welcome to the USA!
Conviene informarsi assolutamente prima. Leggete anche questo post!

  • medicine varie per mal d’aereo, auto, mal di testa, vomito e diarrea.

Sicuramente non sono nè la prima nè l’ultima che ve lo dice, ma queste cose è sempre bene averle in valigia….non si sa mai!

  • Assicurazione

Lo so, “già il biglietto per l’aereo è costato un visibilio, così come l’albergo e chissà quanto pagheremo tra cibo e tours e souvenirs vari…” LO SO! Venire e stare una settimana o quello che è in America è carissimo.  VI CAPISCO! E vi sono vicina…ma fatemi dire questa cosa: SE SUCCEDE QUALCOSA QUA IN AMERICA SIAMO NELLA MERDA. Non è per gufarla, ma solo per ricordarvi come stanno le cose da queste parti. Sapete quanto costa chiamare un’ambulanza a New York? Solo per la chiamata vi costa 3.000 $. Senza considerare poi i costi una volta arrivati in ospedale. Non è come in Italia che “Whoops! Mi sono rotto un dito della mano, vado al pronto soccorso (ci sto 6h) ma almeno mi fanno i raggi, mi visitano e mi steccano il dito ed è codice verde e poi pagherò il ticket sì e no 30€?”. Eh no qua non funziona così. Siamo in America e per un dito rotto considerate anche 1000 $ e se vi fanno l’intervento anche 5000 $. Già. Purtroppo è proprio così.

The Sillygoose ha sempre i soldi contati e a volte non ci pensa all’assicurazione perché è sempre una cosa extra che si deve aggiungere ai già mille costi e tasse, ma in America così come in tanti altri Paesi è sempre bene essere assicurati. Tanto per 50 € in più siamo sempre i soliti poracci.


 

Per qualsiasi informazione o domanda più nel dettaglio, non fatevi problemi a scrivermi! Sono qua…concedetemi solo 24 h per rispondervi! 🙂

Un abbraccio,

The Sillygoose

Annunci

Una risposta a "New York City – Cosa mettere in valigia?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...